Chi sono

“Ho smesso di chiedermi cosa fare da grande.
Ho cominciato a fare quello che mi piace. Adesso.”

Ciao! Mi chiamo Elisa e sono una narratrice del cuore.
Sono anche altre cose, ma questa è la definizione che amo di più.
Tutti i giorni scrivo, organizzo viaggi, studio PNL e la Scienza della Felicità (sì, esiste!).

 

Ti racconto di me

Sono milanese – ognuno ha i suoi difetti… -, ho vissuto a Parigi per realizzare un sogno, ho traslocato otto volte in due anni (e ho capito che vivere leggera è meglio), poi ho seguito un’intuizione e sono tornata a casa. Meno male! C’erano un aereo da prendere, un’isola con le palme e tanto azzurro intorno, e un appuntamento col destino.

Sono diventata mamma e ho sposato un uomo persiano. 
Oggi vivo fra due città, con la mia famiglia allargata e multiculturale, in un equilibrio insolito che sembra funzionare.

Work in progress

Dal 2001 lavoro nel turismo: le cose che ho amato di più, oltre a viaggiare, sono state scrivere testi per il web, progettare un evento itinerante e organizzare i corsi aziendali.

Negli anni mi sono occupata anche di formazione: aiutare le persone a imparare è una cosa che mi entusiasma e mi commuove. 

La scrittura c’è sempre stata: è espressione, comunicazione, è cura e racconto, è per definire obiettivi e trovare soluzioni, è per viaggiare con le parole, per organizzare i pensieri e la quotidianità, è emozione e poesia.

Ho aperto questo blog nel 2017: qui racconto le donne e condivido modi per vivere più leggere. La cosa che mi diverte di più? Intervistare le protagoniste delle mie storie, mi emoziono tutte le volte.

Cose che amo

Scrivere nei momenti meno opportuni, ascoltare le storie delle persone, il mare in tutte le stagioni, regalare fiori e curare le mie piante (ma non ho il pollice verde), la parmigiana di melanzane, fare meditazione appena sveglia, camminare a piedi nudi sulla sabbia, organizzare cose – viaggi, corsi, la routine settimanale – e trovare nuovi modi per rendere la vita quotidiana più felice, a casa e al lavoro.

Felicità quotidiana

Felice: vuol dire che ti arrabbi, che pensi che essere donna e madre insieme sia troppo difficile, che a volte detesti le tue colleghe. Che credi di aver sbagliato strada e ormai è tardi per cambiare, che stasera sei troppo stanca e vuoi chiudere il mondo fuori.

Però ti alleni per trovare angoli di bellezza e motivi di gratitudine (quasi) ogni giorno. Impari a vivere le tue emozioni – e tutte le donne che abitano dentro di te – con meno sensi di colpa e più leggerezza. Fai del tuo meglio per cambiare strada, se questa non ti soddisfa – o, almeno, compri delle scarpe più comode 😉

Perché la tua testa (e la mia) è come un cielo a primavera: le nuvole corrono, arriva un acquazzone, e poi torna il sole.

Vuoi contattarmi?

Scrivi a elisa.lanuovame@gmail.com