Buoni propositi o buone abitudini? 3 esercizi per iniziare bene il nuovo anno

Buoni propositi o buone abitudini? 3 esercizi per iniziare bene il nuovo anno

Buoni propositi, lista dei desideri, pianificazione degli obiettivi: potremmo passare giorni a parlare di come iniziare bene il nuovo anno e restare ferme lì, appunto, a parlarne, mentre la lista si allunga e a metà gennaio cominciamo già a sentirci sopraffatte.

E se invece puntassi a una – e una sola – buona abitudine da allenare durante il 2021?

L’abitudine di essere felice

Dopo il post in cui raccontavo come scegliere la tua parola dell’anno, voglio parlarti di come allenare la felicità – sì, si può allenare davvero – e coltivarla come una buona abitudine.

Nel corso The Science of Well-Being dell’università di Yale, la prof. Laurie Santos invita i suoi studenti a fare alcuni esercizi ogni settimana, per aumentare il livello di felicità.

Ho selezionato tre esercizi, semplici ma efficaci, per iniziare bene il nuovo anno. Ti invito a metterne in pratica almeno uno, ogni giorno per una settimana, e vedere che effetto fa.

3 esercizi per iniziare bene il nuovo anno e sentirti più felice, ogni giorno

1. Savoring

Letterlamente “assaporare”. Serve a portare la tua attenzione qui e ora – senza divagare, distrarti o pensare a mille altre cose come facciamo sempre.

Scegli una breve attività – la pausa caffè a metà mattina, una rivista da sfogliare, la doccia calda che farai stasera – e assaporala con i cinque sensi per qualche minuto.

Facciamo l’esempio del caffè.
Preparalo con cura.
Ascolta il borbottio della moka.
Tuffa gli occhi nell’intensità scura mentre lo versi nella tazza.
Lascia che l’aroma ti avvolga le narici.
Senti la consistenza morbida quando scivola sulla lingua.
Assaporalo.

2. Gratitudine

Probabilmente l’hai già letto ovunque – anche qui – ma leggere è un conto, mettere in pratica con costanza è un’altra storia, vero?

Ogni mattina o ogni sera dedica cinque minuti a scrivere almeno tre cose di cui ti senti profondamente grata (scrivi, non limitarti a pensare). Puoi scrivere sul tuo diario della gratitudine o su un foglio.

Qualche esempio:  l’acqua corrente, la doccia calda, la tisana della sera, l’aroma del caffè, il buongiorno del tuo compagno, l’abbraccio di tuo figlio, la telefonata di un’amica, il make-up che ti oggi ti è venuto particolarmente bene.

3. Gentilezza

Coltivare buone relazioni è una delle pratiche essenziali per sentirti felice. 

Da oggi impegnati: fai un atto di gentilezza ogni giorno, con intenzione. Aiuta un collega, dai informazioni a un passante, torna a casa con dei fiori per il tuo compagno, telefona a quell’amica che non chiami mai. La sera, prima di dormire, ripensa a quel gesto di gentilezza con un sorriso.

Credo che mettere in pratica anche solo una di queste tre abitudini sia in grado di svoltarti la giornata. 

Le buone abitudini sono il segreto di ogni cambiamento, piccolo o grande, e fare le cose con intenzione – o potremmo dire con consapevolezza – è un passo verso la felicità.

Sul mio profilo Instagram raccolgo i post con gli esercizi di felicità nella guida “Felicità in 5 minuti”, li hai già visti?



E tu, che ne pensi?