Intervista a Ilaria Ruggeri: artista, personal musa e anima libera

Intervista a Ilaria Ruggeri: artista, personal musa e anima libera

Per trovare la tua strada, quella che esprime appieno chi sei in tutte le tue sfumature e cosa sei venuta al fare nel mondo, ci vuole tempo. Mesi, anni. Una vita. Ed è un percorso in evoluzione, da alimentare con la ragione e l’intuito.
È quello che fa Ilaria, nella sua vita in trasformazione e nel suo lavoro quotidiano.

Creativa, solare, ispiratrice: è così che mi piace raccontare Ilaria Ruggeri, una donna dall’anima multipotenziale e profonda.

Oggi si definisce artista visiva e personal musa: parole che descrivono bene il suo lavoro e riflettono la sua essenza, ma la strada per arrivare qui è stata lunga.
Sono servite molte domande, introspezione, ricerca e sperimentazione.

ARTE, PSICOLOGIA E SPIRITUALITÀ: LE PAROLE MAGICHE DI ILARIA

“La ragione serve, ma quando si tratta di scelte importanti lasciati guidare anche dall’intuito, impara a seguirlo.” Così dice Ilaria, mentre mi racconta il suo variegato percorso di studi: prima design e illustrazione, poi psicologia e crescita personale.

“Sapevo che non volevo fare solo la designer, cercavo un senso più profondo, il lato spirituale è sempre stato molto presente in me. Ho lavorato su me stessa, sul senso della mia vita, poi sono venuti gli studi di psicologia (Ilaria ha preso una seconda laurea, ndr) e il coaching.”

All’inizio ha cercato di tenere separati i suoi interessi, poi ha capito che dividere tutto non era necessario.

Io: – Come sei arrivata a trovare l’armonia nel tuo percorso multipotenziale unendo arte, spiritualità e psicologia, senza escludere nulla?

Ilaria: – Non è stato semplice. È stato necessario e faticoso, mi sono fatta domande scomode per trovare ciò che mi rappresenta davvero. Così arrivi a capire anche che professione vuoi fare, ma non è altro che la ricerca della tua vocazione e non si fa a tavolino. Può durare tutta la vita, perché siamo in evoluzione costante.

Per dirla con le parole di uno psicologo, è la teoria della ghianda di James Hillman: ognuna di noi ha un talento innato – il nostro potenziale -, è nostro dovere scoprire qual è e portarlo alla luce.

ANIMA LIBERA: CARTE D’ISPIRAZIONE

Le illustrazioni delle 28 Carte Anima Libera sono nate in modo spontaneo, in una sessione di pittura intuitiva durata circa quattro ore – © Ilaria Ruggeri

Cresciuta a Padova con origini salentine, oggi Ilaria ha il suo studio a Milano. Lavora in proprio e aiuta le persone a sviluppare creatività e intuito, con uno sguardo sempre rivolto alla crescita personale e alla spiritualità.

Lo fa dando una forma concreta al suo desiderio di portare questi due aspetti – intuito e creatività – nella vita quotidiana delle persone.

Fra i servizi che propone, due mi affascinano molto: le carte Anima Libera, che utilizzo da anni, e i ritratti d’anima.

Io: – Come è nata l’idea delle carte? So che ti sei ispirata al libro Donne che corrono coi lupi.

Ilaria: – Per realizzare le carte ho tradotto in pratica il desiderio di lavorare sull’intuito e ho trasformato i concetti del libro in immagini e colori.
Questo libro è stato importante per il mio percorso di crescita personale e spirituale; l’approccio era sempre stato molto mentale, poi ho sentito il bisogno di mettere in pausa la parte razionale.
Le illustrazioni delle carte sono nate in modo spontaneo, in una sessione di pittura intuitiva durata circa quattro ore.

Io: – Pittura intuitiva? Cosa significa?

Ilaria: – Significa dipingere partendo da un’ispirazione, senza un bozzetto e senza avere in mente il risultato finale. Mentre creavo le carte mi sentivo carica, felice, seguivo il flusso creativo. L’arte deve esprimere felicità, farti stare bene e diffondere una buona energia nel mondo. Sfatiamo il mito dell’artista che soffre!

Io: – Come sei arrivata a scegliere le parole che racchiudono il messaggio di ogni carta?

Ilaria: – La fase di ricerca delle parole e delle frasi esplicative è venuta dopo. Ho pensato ai temi del libro, che parla dell’archetipo della donna selvaggia e di temi profondi della psiche, e ho associato ogni carta ai concetti. È stato un lavoro più razionale.

A COSA SERVONO LE CARTE D’ISPIRAZIONE?

Io le ho comprate due anni fa e le utilizzo così: all’inizio di ogni mese chiedo un’indicazione per avere una carta guida a livello spirituale ed emozionale, lascio emergere le intuizioni che i colori e le parole mi suscitano, poi apro il manuale: leggo le spiegazioni più approfondite e le domande che ti portano a cercare le tue risposte.

“Sono da usare in momenti di dubbio e confusione, mentre stai cercando la tua strada” spiega Ilaria “l’idea è portare ispirazione e dare uno strumento in più di riflessione, non predire il futuro. Si possono usare a livello personale, ma ci sono molti coach e counselor che le utilizzano durante le sessioni con i clienti.”

Io: – Dove si acquistano le carte?

Ilaria: – On line, sul mio sito, ma solo in alcuni periodi dell’anno. Nel 2019 apro le vendite dal 14 ottobre al 10 novembre: si possono acquistare le carte Anima Libera, solo il manuale con il corso che spiega come usarle, oppure carte + corso con una super promozione fino al 20 ottobre.

I RITRATTI D’ANIMA PER RACCONTARE CHI SEI

Ilaria Ruggeri realizza i ritratti d’anima, uno strumento creativo e intuitivo per lavorare sull’immagine di sé

Io: – So che realizzi anche ritratti d’anima (prima o poi te ne commissionerò uno!), anche in questo caso ti guida la pittura intuitiva?

Ilaria: – Sì, anche se in questo caso conosco l’obiettivo.
Prima di realizzare il ritratto c’è un percorso, un lavoro introspettivo sull’immagine di sé che serve alla persona e a me per tradurre tutto questo in forme e colori. Dopo viene la parte creativa: pesco alcune carte Anima Libera, scrivo le parole sulla tela per portare nel ritratto quell’energia e procedo con il colore strato dopo strato. Potrebbero volerci ore o diversi giorni.
Alla persona che riceve il ritratto consegno anche una testimonianza: filmati e scatti che mostrano il processo di trasformazione dalla tela bianca al risultato finale. Mi emoziono tantissimo quando creo un ritratto!

VIVERE E LAVORARE CON LEGGEREZZA

Con Ilaria ho parlato anche di questioni pratiche: come organizzarsi per gestire un lavoro autonomo, creativo e sfaccettato.

“Ho seguito dei corsi e ho imparato delle tecniche per gestire meglio il tempo e il lavoro” spiega Ilaria “e da quando ho uno studio fisico fuori casa va molto meglio. Mi dà dei confini lavorativi precisi (non mando più email la sera ad esempio), sono più produttiva e riesco a godermi di più il tempo privato.”

Io: – Sul tuo sito leggo: “è il momento di portare più colore nella tua quotidianità, imparare a ridere di più e vivere con leggerezza e pienezza”. Cosa significa questa frase, per te?

Ilaria: – Riuscirci è una sfida! Vuol dire non farsi schiacciare dalle paure, da ciò che sembra razionale e sensato. Significa ascoltare di più le emozioni e ciò che mette entusiasmo: è questa la leggerezza per me. Ma non è superficialità, è questione di equilibrio e ci vuole impegno.

Realizzare le interviste è sempre un’emozione. Amo l’energia che ascolto nelle parole, il confronto con le persone e le riflessioni che inevitabilmente nascono.
Durante la chiacchierata con Ilaria ho pensato che in fondo siamo tutte un po’ artiste: in una danza infinita fra libero arbitrio e destino, co-creiamo ogni giorno la nostra vita.

Qui scopri di più sulle carte Anima Libera – te ne innamorerai 🙂
Qui invece trovi il sito web di Ilaria con il suo mondo di colore e ispirazione.



E tu, che ne pensi?