Dove andare in vacanza: 30 mete e una guida di viaggio emozionale

Mi sono lasciata guidare da una sensazione quella volta, per scegliere dove andare in vacanza. Il posto è stato una conseguenza e non avrei potuto trovare di meglio. È così che l’ho capito: l’emozione ti sa guidare, fino a trovare il posto perfetto per te.

Hai già un’idea di viaggio da realizzare nel 2019, o sei in piena fase brainstorming? Prima di scegliere la meta, per decidere dove andare in vacanza quest’anno (che sia in primavera, in estate o il prossimo inverno), lasciati ispirare da “come ti vuoi sentire”.

Tutte noi abbiamo dei desideri e dobbiamo conciliarli con quelli dei nostri compagni di viaggio – mariti, figli, parenti, amici -, con il periodo di ferie e con i soldi a disposizione.

Farlo può essere complicato. Ma, se cominci pensando a come ti vuoi sentire, invece di dove andare, riuscirai a semplificare il percorso. E sì, troverai la meta e lo stile di viaggio su misura per te.

Ispirata dai miei anni di lavoro nel turismo e in collaborazione con la travel blogger Cristina Rampado, mi sono divertita a scrivere questa guida di viaggio emozionale. Vieni, partiamo insieme!

Guida di viaggio emozionale: 10 stati d’animo e 30 mete per te

Per ogni stato d’animo trovi tre idee di viaggio: può trattarsi di weekend o viaggi lunghi. Una delle tre è (quasi) sempre pensata per essere adatta anche a una famiglia con bambini. E una delle tre è (quasi) sempre una meta vicina, in Italia o in Europa.

E ora, dimmi, come ti vuoi sentire durante il tuo prossimo viaggio?

Avventurosa. Appagata. Comoda. Meravigliata. Curiosa. Rilassata. Coccolata. In compagnia. Vagabonda. Cambiata.

AVVENTUROSA

  • Esplora il sud-ovest della Sardegna, in famiglia, a bordo di un Westfalia.
  • Avventurati in Zimbabwe, dove l’Africa dei safari è fuori dagli itinerari più conosciuti. Se chiudo gli occhi vedo ancora quel cielo stellato infinito, le rocce tondeggianti del Matopos e le carovane di elefanti a passo lento nella savana.
  • Naviga a bordo di Hurtigruten, tra i fiordi norvegesi.
Io 🙂 con gli elefanti, nel parco nazionale di Hwange, in Zimbabwe

APPAGATA

  • Alle Maldive, su un’isola minuscola – come questa, che ho nel cuore – abbracciata dal mare, con la sabbia lieve come borotalco e lo sguardo che si perde nell’azzurro.
  • A Newport, negli Stati Uniti, fra splendide infinite spiagge e il fragore dell’oceano. Per cominciare a viaggiare, leggi il post di Cristina.
  • In Sudafrica, dove il viaggio coinvolge i cinque sensi: passi dai safari ai panorami di Cape Town, dalle spiagge a perdita d’occhio ai ristoranti gastronomici con degustazione di vini. Ed è una meta adatta anche se viaggi con i bambini, basta scegliere l’itinerario giusto.
La riserva privata di Grootbos, lungo la “Whale route”, la strada delle balene, in Sudafrica – Foto © Elisa Lavizzari

COMODA

  • In Sardegna, in Costa Rei: sono stata in questo villaggio con formula residence con la mia famiglia. La cosa bella? Gli appartamenti indipendenti, dislocati in modo armonioso fra prati e vialetti, la piscina grande e sinuosa, la lunghissima spiaggia di sabbia fine.
  • Nell’Oceano Indiano, sull’isola di Mauritius: il mare è favoloso, il fuso orario è solo +3 (+2 quando in Italia c’è l’ora legale) e puoi alternare il relax alle escursioni, come quella alle Sette Terre Colorate.
  • A Parigi:Lì mi sento come a casa” dice Cristina, “c’è sempre un buon motivo per tornarci.”
Foto di Rob Potvin via Unsplash

MERAVIGLIATA

  • In Islanda, dove i grandi spazi e la natura ti sorprenderanno, portandoti al confine fra realtà e fantasia.
  • In Giappone: ogni dettaglio è stupore, dai villaggi fra le montagne agli onsen – le terme giapponesi -, dai ciliegi in fiore alle preghiere appese nei templi.
  • Nella capitale della cultura 2019: Matera. Perché non serve andare lontano per trovare bellezza e stupore. Cristina racconta: “Non puoi che meravigliarti, a Matera. Immergermi in quella città è stata una delle emozioni più grandi mai provate.”
Vestrahorn Mountain, in Islanda – Foto di Luca Micheli via Unsplash

CURIOSA

  • Sulla quarta isola più grande del mondo: il Madagascar, per un viaggio tutto mare e natura, immersa in una flora e una fauna così lontane dalla nostra immaginazione.
  • In Iran, per conoscere una cultura totalmente diversa e restare estasiata di fronte a città dalla storia antichissima.
  • A Venezia, da scoprire in ogni suo angolo, preferibilmente lontano dai percorsi turistici. In questo post, Cristina ti porta dove non sei mai stata.
Iran, foto via Unsplash

RILASSATA

  • In Toscana, fra borghi, paesaggi da cartolina, degustazioni di vino e terme. Per dormire non ci sono dubbi: in agriturismo e, se hai bambini, scegline uno family friendly.
  • A Minorca, un’isola che è Riserva della Biosfera. L’attenzione verso l’ambiente si respira a ogni passo e l’atmosfera è rilassata – basta evitare il pienone del mese di agosto. Qui mi sono sentita a casa, ho assaporato giornate lente e un mare che difficilmente posso descrivere a parole.
  • Nelle Cicladi, sull’isola greca di Naxos, dove riesci a rilassarti anche ad agosto. Qui ho trovato il mio angolo di Paradiso formato famiglia, con il mare di fronte a casa, alberi e giardini, le tipiche case bianche cicladiche e taverne deliziose sulla spiaggia. Scriverò un post prestissimo, lo prometto!
Cala Macarella, a Minorca. La guardi e puoi dire solo: “Wow!” – Foto © Elisa Lavizzari

COCCOLATA

Il villaggio ecosostenibile Cala Molinella, sul Gargano – Foto © Elisa Lavizzari

IN COMPAGNIA

  • In Salento: mare meraviglioso, buon cibo, musica e l’accoglienza del sud. E poi, la Puglia è al diciottesimo posto fra i luoghi da visitare nel 2019, secondo il New York Times.
  • A Zanzibar, l’isola delle spezie, con un gruppo di amici: i piedi nudi sulla sabbia, tanti bagni, partite a carte, risate e ricordi che restano indelebili.
  • In campeggio, ovunque tu voglia – è facile fare amicizia e ti piacerà il senso di libertà che infonde. Se stare in tenda non fa per te, tranquilla: la maggior parte dei campeggi hanno anche i bungalow.
Io (con gli occhiali da sole!) e una mia carissima amica, in vacanza a Cuba

VAGABONDA

  • In barca a vela nel Mediterraneo, anche con i bambini.
  • Una settimana in una capitale europea: invece di un weekend toccata e fuga, fai una scelta diversa: affitta un appartamento e passa una settimana a Parigi, a Lisbona, a Madrid. Girovaga fra i quartieri più noti e quelli sconosciuti, vai a vedere uno spettacolo, compra un vestito in un negozio di moda sostenibile, siediti su una panchina in un parco. Assapora la città, a ritmo lento.
  • In Cornovaglia, tra le immense scogliere, l’oceano che parla e la natura che spazia oltre i confini dell’immaginazione.
Libera e leggera, in barca a vela – Foto via Unsplash

CAMBIATA

L’isola di Bohol, Filippine, all’alba di un nuovo giorno – Foto © Elisa Lavizzari

Che ne dici, hai trovato la tua emozione da viaggio e la meta che fa per te?

2 Comments on “Dove andare in vacanza: 30 mete e una guida di viaggio emozionale”

  1. Grazie per aver condiviso la mia esperienza di viaggio in famiglia su un Westfalia in Sardegna. E’ stata una bellissima avventura che consiglio a chi vuole scoprire la natura della Sardegna in un modo originale 🙂

E tu, che ne pensi?